Misurazione Radon

Siamo specializzati nelle più recenti tecniche di misurazione radon e rilevamento radon, per le quali si sono acquisite specifiche conoscenze seguendo corsi dedicati in Italia e in Svizzera.

Si propone un servizio completo di fornitura, posa, ritiro di dosimetri, ed invio a laboratorio accreditato, rilevamento radon a lungo termine in continuo con apposita attrezzatura, oltre all’assistenza e alla progettazione di eventuali interventi di bonifica radon e risanamento radon degli edifici.

Misurazione Radon S.r.L. dispone di personale qualificato e strumentazione adeguata per il rilevamento radon e l’analisi di un’ampia gamma di inquinanti e sostanze, grazie anche al continuo aggiornamento tecnico.

Misurazione Radon S.r.L. propone le migliori tecniche per la misurazione radon e thoron, e per la verifica di contaminazioni ed emissioni di raggi alfa, beta e gamma; vengono anche misurati i parametri ambientali più generali e specifici quali: temperatura, umidità relativa, pressione atmosferica e differenziale, ossigeno, anidride carbonica, monossido di carbonio, acido solfidrico, metano e VOC.

  • Radon negli edifici

    E’ possibile effettuare una misurazione radon per caratterizzare i fabbricati o le aree destinate alla costruzione, mediante rilevatori attivi e passivi.

  • Rilevatori Passivi - Dosimetri CR39 ed E-perm

    dosimetri radon, altrimenti detti rivelatori passivi sono in grado di registrare la concentrazione di radon mediante alcune modifiche delle caratteristiche chimico- fisiche dei rivelatori stessi.

    Tra i sistemi di misura del gas radon disponibili, le tecniche passive hanno incontrato nel corso degli anni un consistente successo, derivante dalla semplicità di utilizzo in campo e dal basso costo.

  • Rilevatore Radon Attivo - Monitoraggio

    Il monitoraggio radon può avvenire essenzialmente attraverso l’impiego di rilevatori passivi (dosimetri Cr-39, E-perm) o pure l’utilizzo di un rilevatore radon attivo.

  • Soil Radon - Misurazione gas radon nel suolo

    L’indagine viene condotta mediante il posizionamento di apposita strumentazione costituita da cella di campionamento attiva Radon Mapper® Tecnavia, in grado di campionare con apposita pompa attiva le concentrazioni radon presenti nel sottosuolo.

La dotazione strumentale è in continuo aggiornamento e implementazione.

  • Rilevatore radon a celle a scintillazione per la misurazione radon e thoron (Tecnavia RadonMapper, MR2) con possibilità di misurazione sia integrata, che esterna di CO2, O2, temperatura e pressione.
  • Rilevatore radon specifico per la misurazione radon in acqua;
  • Contatori Geiger e rilevatori di contaminazione radioattiva in grado di rilevare raggi alfa, beta e gamma.
  • Dosimetria E-perm a breve e medio periodo;
  • Misura del fondo gamma su suolo o materiali da costruzione;

Altri strumenti :

  • Strumentazione per la misura della pressione differenziale con risoluzione di 0,2 Pa.
  • Strumentazione per la misura della permeabilità intrinseca nel suolo.

Centro Informazioni Misurazione Radon

  • +39 - 347 7425111

    Chiama o scrivi tramite Whatsapp 

  • info@misurazione-radon.it

    Scrivici per avere informazioni sulle più avanzate tecniche di misurazione Radon

Misurazione Radon negli Edifici

E’ possibile effettuare una misurazione radon per caratterizzare i fabbricati o le aree destinate alla costruzione, mediante rilevatori attivi e passivi, ma anche nel suolo (soil radon), nell’acqua (water radon) o anche nei materiali da costruzione.

Il contatto terreno edificio, le diverse tipologie di materiali da costruzione e le tipologie del costruito sono tutte variabili che, rendono impossibile la valutazione teorica delle concentrazioni di radon nel singolo fabbricato.

La propagazione del radon nel terreno e la sua penetrazione negli edifici avviene attraverso dinamiche estremamente complesse. E’ dimostrato che edifici adiacenti costruiti in modo identico, possono avere concentrazioni di radon totalmente differenti.

In genere le concentrazioni di radon nei locali abitati, diminuiscono con l’aumento della distanza dal suolo. Raramente i locali ai piani rialzati presentano concentrazioni di gas radon elevate, ma ci sono casi in cui il radon ai piani elevati dei fabbricati risulta molto elevato.

Questo può essere dovuto a particolari costruttivi che mettono in comunicazione i piani del fabbricato o anche alla possibilità che determinati materiali da costruzione emettano radon.

Per questo motivo è necessario effettuare una accurata misurazione radon nei locali dove le persone stazionano maggiormente: camere da letto, saloni ecc.

Rilevatore radon passivo

La misurazione radon riscontra di norma maggiori valori durante il periodo notturno, rispetto al diurno. Nella misurazione radon dei fabbricati è bene preferire i rilevatori passivi, che restituiscono un valore di concentrazione del radon medio su un periodo sufficientemente lungo (1-3-6 mesi).

I rilevatori vanno posizionati in maniera sistematica all’interno del fabbricato, avendo cura di caratterizzare tutte le tipologie degli interni: in volumi simili si possono posizionare rilevatori in alternanza, mentre è bene sempre caratterizzare singolarmente volumi di tipologia differenti per caratteristiche architettoniche.

Durante la misurazione radon tramite rilevatori passivi il fabbricato e il comportamento di chi lo frequenta deve essere convenzionale, senza che vi siano eccessive aperture delle finestre o manomissioni dei rilevatori.

Misurazione Radon - Radon - Tecniche di Risanamento e Bonifica - Sistema di ventilazione forzata del vespaio per bonifica gas radon

Rilevatore radon attivo

La misurazione radon può essere effettuata anche attraverso rilevatori attivi, strumenti alimentati attraverso batterie o energia elettrica, che misurano le concentrazioni radon in continuo.

La misurazione radon in continuo è utile per la diagnosi di fabbricati in cui già si conosce la presenza anche potenziale, di elevate concentrazioni di radon.

I rilevatori attivi, benché più costosi, danno anche la possibilità di misurare i parametri ambientali, che determinano l’andamento delle concentrazioni di radon nel fabbricato.

L’utilizzo di rilevatori attivi per la misurazione radon, va programmato attraverso campagne di misura, che possono durare alcuni giorni, qualche settimana o anche un mese e più, campagne mirate vengono anche utilizzate per la progettazione dei risanamenti.

Misurazione radon nell’acqua e nel suolo

In un fabbricato è raccomandabile eseguire una misurazione radon nell’acqua, prelevando un campione di acqua dal rubinetto di casa o istallando un rilevatore in continuo.

Nella prossimità di un fabbricato esistente o su un’area a futura destinazione edilizia è possibile effettuare una misurazione radon al suolo, utile per programmare eventuali interventi di bonifica o misure progettuali per la mitigazione del rischio.

E’ possibile anche effettuare una misurazione radon nei materiali da costruzione utilizzati all’interno dei fabbricati. Sui materiali di origine naturale (pietre da costruzione ecc. ) o anche aggregati impiegati nell’edilizia è possibile infatti misurare l’emanazione di radon che può in taluni casi contribuire notevolmente all’accumulo del gas radon nei fabbricati.